TRA I TUOI CONTATTI C'E' CHI APPREZZEREBBE QUESTA PAGINA? CONDIVIDILA!

FieraMilano City, martedì 23 ottobre 2018, ore 10.30. Inizio la mia visita a Smau dirigendomi verso il mio primo workshop in programma presso lo stand di Arena Commercio & Turismo non solo perchè l’argomento mi piace, ma anche perché quando ne ho la possibilità ed il relatore è interessante voglio che un nuovo contatto digitale diventi in carne ed ossa.

Così “tipo abbonato RAI” prendo posto in prima fila e seguo lo speech di Maura Cannaviello, consulente di marketing specializzata in Email Marketing Automation.

Come si legge sul suo sito, Maura ha fatto un percorso simile al mio, cioè da un ruolo prettamente tecnico nella comunicazione, con importanti collaborazioni anche in LA7, si è poi focalizzata in marketing strategico, posizionandosi oggi come esperta di Email Marketing Automation. Ed in effetti il suo speech è stato molto esauriente sotto gli aspetti sia tecnici che comunicativi, delineando gli aspetti pratici ed anche accennando alle strategie alla base di un uso sapiente ed efficace della posta elettronica automatizzata. Perché è ovvio (e non si sbaglia mai a ripeterlo a chi non mastica tanto il web marketing) che uno strumento da solo non risolve i problemi, ma è piuttosto la “strategia a monte” a (cercare di) farlo.

Se quindi ti stai chiedendo se l’automation può essere un ottimo strumento per acquisire clienti, sappi che, come la stessa Maura sottolinea nella breve intervista che le ho fatto dopo il workshop, la risposta non può essere che “dipende!”.

Nell’intervista, che ti invito a guardare perché può sicuramente chiarirti le idee molto di più di quanto possa fare io con la scrittura, parlo con Maura anche della differenza tra Email Marketing e Marketing Automation, due cose che sono spesso percepite come identiche ma che in verità sono ben distinte.

Qual è il vero vantaggio del Marketing Automation? Quali strumenti?

Come lei spiega, il vantaggio è quello di migliorare la comunicazione tra un sito, ad esempio un e-commerce, e l’utente. Una piattaforma di e-commerce di solito ha già un sistema di mail marketing integrato (autoresponder) ma che è spesso poco personalizzabile e quindi non proprio “marketing oriented”. Delegando invece questo compito all’esterno del sito, appunto tramite gli strumenti di Marketing Automation, è possibile fare “nurturing” in modo automatico attraverso l’invio di una serie di messaggi attivabili secondo determinate “regole pianificate”.

A questo punto nel video chiedo anche a Maura quali siano questi tool, in particolare quello più facile per avvicinarsi a questo mondo. Se non lo hai ancora visto ti anticipo che la risposta è MailChimp, di cui ho già parlato in passato. Questa piattaforma, gratuita fino ad un certo utilizzo, nonostante sia in inglese rimane la più semplice da usare grazie all’interfaccia molto intuitiva e alla presenza di tantissimi template grafici e di automatizzazione già pronti all’uso e personalizzabili.

Ma Maura è anche autrice: tra le sue pubblicazioni c’è infatti il libro edito da Flaccovio “Email Marketing Automation” (acquistabile qui) in cui approfondisce sapientemente il tema dell’automatizzazione. Essendo inoltre esperta del già citato MailChimp, ha sfornato alcune guide pratiche. L’ultima e più rilevante è “Crea Newsletter con MailChimp: Guida pratica e aggiornata” (acquistabile qui nel formato Kindle).

Che altro aggiungere? Se vuoi approfondire l’argomento perché intuisci che potrebbe fare al caso suo, non ti resta che seguirla!


🙂 Domande? Contattami su questa pagina

😉 Commenti? Parliamone sui Social Network! ↓

TRA I TUOI CONTATTI C'E' CHI APPREZZEREBBE QUESTA PAGINA? CONDIVIDILA!
Articolo precedente

Consulenti di Web Marketing da Sud a Nord a confronto: la mia intervista ad Alessandra Costa

Articolo Successivo

Video Marketing: perché il Corporate deve evolvere in Commercial? Intervista al videomaker Niccolò di Vito

Leonardo Cascio

Leonardo Cascio

Per anni web developer e graphic designer, oggi esperto di marketing e comunicazione digitale. Lavoro professionalmente dal 1998 e dal 2002 come owner della media agency siciliana LCM Your Global Partner.