Condividi o stampa questa pagina  

Da poco tempo ho scoperto un sito straordinario: Quora! In realtà lo conoscevo da tempo nella versione in lingua inglese, ma è da pochi giorni che lo utilizzo assiduamente dopo che poche settimana fa ne è stata realizzata ed ha preso piede la versione in lingua italiana, oggi con una buona base utenti a carattere nazionale che l’ha resa finalmente fruibile.

Cos’è Quora?

Non è affatto un’idea originale, anzi! E’ un sito di domande e di risposte molto simile al vecchio “Yahoo Answers”, piattaforma che è andata a picco un po’ come la sua casa madre, e per questo ormai un po’ in disuso. Quora, pur basandosi su un principio simile, è però molto più potente.

Come funziona Quora?

E’ abbastanza semplice. Visita Quora.com e dopo una veloce registrazione potrai scegliere, senza alcun obbligo, di crearti un profilo con foto, breve descrizione e, se puoi permettertelo, competenze specialistiche e lauree accademiche. Il mio profilo su Quora lo trovi qui. Il sito funziona anche tramite app (consigliata per leggerne i contenuti in mobilità, per ovvi motivi meglio invece usarne la versione classica).

Su Quora puoi fare domande, di qualsiasi genere. Possono essere banali, come “che tempo fa dalle tue parti?”, “cosa hai mangiato ieri sera?” o cose così. Ma anche molto meno banali, come “come si calcola il pi greco?”, “quali sono state le cause dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale?” o quesiti che richiedono lauree e specializzazioni non di poco conto su materie come biologia, chimica, scienze naturali, medicina, filosofia, ecc..

Io ad esempio lo uso per rispondere a domande inerenti la comunicazione e il marketing (ma non solo), collegando quando mi è possibile il mio blog al contenuto trattato come approfondimento utile ai miei lettori.

Tuttavia, chiunque può rispondere alle domande, così come chiunque può farle, ma solo i più bravi e preparati nel risponderle trovano risalto. E’ possibile infatti votare positivamente (o negativamente) le risposte, e ciò si traduce, com’è ovvio, in una seleziona naturale dei contenuti. Ciò porta la piattaforma Quora ad essere una sorta di enciclopedia molto ben focalizzata, in cui non esiste alcun indice alfabetico, ma in cui l’indice sono le numerose domande a cui vengono date altrettanto numerose risposte.

Perché Quora può essere utile al tuo business online?

Per gli stessi motivi dichiarati dai suoi sviluppatori. E’ infatti uno strumento di marketing digitale per le aziende ed i professionisti in quanto:

  • Consente ai business di “educare” potenziali clienti.
  • Permette ai business di ottenere fiducia ed autorevolezza in base alle risposte fornite.
  • Gli utenti visitano Quora per cercare informazioni/spiegazioni e non necessariamente per interagire come avviene invece nei social network.

In sostanza Quora crea negli utenti che leggono la tua risposta in merito ad argomenti in cui tu sei formato, una solida consapevolezza non solo dell’esistenza del tuo marchio, ma anche dei valori da essa espressi, quali competenza, autorevolezza, eticità e solidità. La presenza della tua azienda anche come singolo utilizzatore (ad esempio in quanto imprenditore esperto nel tuo campo) gli consente alla lunga di beneficiare di popolarità sia indirettamente che direttamente sotto-forma di traffico (ad esempio verso il sito/blog aziendale o pagine social).

La mia valutazione

Utilità per chi fa Blogging
Servizio/app che rivoluzionerà il modo di fare personal branding. E' un marketplace.. ma delle idee, in cui domanda e offerta di contenuti si incontrano. Sarà curioso vedere come Quora monetizzerà l'audience in costante ascesa, specie nel B2B. Al momento nessuna pubblicità nella versione italiana. Da tenere sott'occhio!

Quora, il Blog e la SEO

Nelle risposte è possibile citare fonti. Sul web, si sa, le fonti non sono che link, per cui è possibile usare Quora come una vera e propria macchina per generare fantastici backlinks al tuo sito. Puoi portare traffico al tuo blog aziendale, aiutandolo a crescere di molto, in quanto chi legge le tue risposte ha un fortissima targettizzazione, cioé è un tuo potenziale cliente o collaboratore, e quindi potenzialmente interessato alla tua azienda, al tuo prodotto o al tuo servizio.

I link inclusi in Quora, inoltre, hanno un impatto importante per quanto riguarda la tua S.E.O. (Search Engine Optimization, cioè tutte le accortezze necessarie al tuo sito per posizionarsi suoi motori di ricerca, ovvero leggasi Google). E questo nonostante siano di tipo “no follow” cioè che teoricamente non condizionano il posizionamento (tuttavia è stato dimostrato che anche i link nofollow possono essere molto utili al tuo S.E.O).

Perché dovresti entrare in Quora oggi stesso?

Perché è una piattaforma ancora relativamente giovane, e quindi puoi sfruttare il recente lancio della versione italiana per migliorare il tuo personal branding ed ottenerne un vantaggio competitivo.

Usare Quora può aiutarti a creare una solida community, o anche semplicemente aiutarti a conoscere e farti conoscere, espandendo la tua rete di contatti, fatta da professionisti davvero qualificati e dal focus sostanziale relativamente alle questioni per te più importanti.

Avviare un nuovo blog utilizzando Quora in modo parallelo per dare una spinta ai propri post, potrebbe in conclusione rendere il content-marketing uno strumento per te ancora più potente rispetto a com’è già.


🙂 Domande? Contattami su questa pagina

😉 Commenti? Parliamone sui Social Network! ↓

Condividi o stampa questa pagina  
vendere meglio
Articolo precedente

Smettila di parlare del prodotto, ma racconta il beneficio che esso offre ai tuoi clienti

Articolo Successivo

Tre trucchi di marketing per vendere (quasi sempre) al prezzo che vuoi tu!

Leonardo Cascio

Leonardo Cascio

Per anni web developer e graphic designer, oggi esperto di marketing e comunicazione digitale. Lavoro professionalmente dal 1998 e dal 2002 come owner della media agency siciliana LCM Your Global Partner.