Condividi o stampa questa pagina

Il Web  Marketing è un argomento molto ampio e complesso che consiste nell’insieme di metodi e strategie di vendita che sono nate con l’affermazione di internet ed il suo utilizzo attraverso inizialmente i dispositivi desktop, e poi anche sui mobili. Nel corso degli anni, partendo da una fase primordiale in cui era solo un breve insieme di tecniche, ovvero una semplice trasposizione su internet del classico direct marketing,  si è via via sviluppato e diversificato diventando una sorta di scienza a sé.

In questo articolo voglio elencare sommariamente le principali tipologie di marketing digitale che vanno tutt’ora per la maggiore. Il tutto può essere un vademecum molto utile a chi si affaccia da poco su questo interessante mondo.

E-Mail Marketing

L’email marketing è una delle prime forme di marketing digitale. Si tratta di segmentare i dati dei clienti ed inviare loro dei messaggi personalizzati mirati ed al momento giusto. Nel corso del tempo, il marketing via mail è diventato sempre più personalizzato ed interconnesso con le altre branche del marketing. Ad esempio molti e-commerce ne fanno ampissimo ed utilissimo uso.

SEO (Search Engine Optimization)

Il SEO è l’insieme di conoscenze messe in atto per aumentare la visibilità di un sito internet nei motori di ricerca. Ciò può essere fatto facendo salire in alto nella classifica dei risultati di ricerca (serp) una determinata parola chiave, o aumentandone il volume di parole chiave indicizzare. Ci sono numerose tecniche SEO, ad esempio l’analisi tecnica di miglioramento dei codici del sito, la creazione di contenuti, la sensibilizzazione di determinati target nei confronti dei contenuti del sito, la realizzazione  di blog ed il link-building.

PPC (Pay Per Click)

Tecniche come il Paid Search ed il PPC consistono nella diffusione nei motori di ricerca di annunci  annunci a pagamento che vengono, normalmente, collocati sopra o alla destra dei risultati di ricerca “organici”. Il costo di un singolo click può variare tra pochi centesimi ed alcuni euro, a seconda della competitività della parola chiave prescelte. Alcuni termini, come ad esempio “hotel”, possono raggiungere costi per click altissimi, per cui un’idoneo PPC consiste nella massimizzazione del budget per il miglior ritorno sugli investimenti (ROI).

SEM

SEM sta per Social Media Marketing. Ma si badi bene che usare i social per fare marketing non è solo invio di tweet su Twitter o scrivere su Facebook. Il vero Social Media Marketing consiste infatti nel gestire in modo completo e coordinato l’immagine di un brand attraverso molteplici canali social. Tra i canali più gettonati, oltre ai succitati, segnaliamo anche Pinterest, Linkedin, Instagram e Snapchat.

Pubblicità online

La pubblicità online è la pratica di acquistare banner su siti e portali specifici coerenti con il nostro settore. Differisce dal PPC, ma può esserne fusa insieme. Normalmente si può decidere di pagare un costo fisso, oppure a seconda dell’offerta acquistare del traffico pagandolo in funzione dell’effettivo risultato ottenuto in termini di visite. Occorre fare attenzione al target a cui ci si rivolge, e capire che la sola quantità di visite non è un fattore sufficiente per valutarne la convenienza: è necessario infatti considerare soprattutto la qualità del traffico ricevuto.

Affiliazioni

L’affiliate marketing è molto simile alla pubblicità online, con la differenza che il sito web che ospita l’annuncio o il banner verrà ricompensato solo quando la visita ha generato una vendita. Il costo per click di questo tipo di strategia, di conseguenza, sarà maggiore, ma comporterà meno rischi di impresa per chi l’adopera.

Mobile Marketing

Il mobile marketing è adesso la branca del marketing con la maggiore crescita. Il maggiore utilizzo di smartphone in tutto il mondo da parte degli utenti  ha portato infatti ad a una maggiore necessità di relazionarsi con loro, fornendo informazioni ancora più rapide e tempestive. L’utilizzo di sms e di notifiche push è una strategia di spinta che alcuni vedono come “spam”, ma se usata correttamente può essere molto apprezzata ed efficace.

Content Marketing

Il content marketing è una strategia completa che include il blogging ed il seo per massimizzare la qualità e la quantità di visite, e quindi le potenziali vendite. Ulteriori elementi sono le landing pages, ossia “pagine di atterraggio” costruite ad arte per “catturare” specifici utenti invogliandoli a comunicare i loro dati essenziali, alla base di una successiva mail marketing campaign. Un buon blog deve saper parlare in modo originale, competente ed esaustivo attirando traffico naturale di tipo organico, quindi gratuito, attraverso parole chiave efficaci, o anche proveniente dai social. Cosa fondamentale, inoltre, deve alla base avere un buon branding.

Marketing Virale

Il viral marketing non è altro che è un mix di differenti strategie di marketing. Normalmente si dice “virale” un contenuto testuale, visivo, audio o video capace, per merito delle sue peculiarità (ad esempio la sua estrema originalità ed il suo carattere di novità), di essere condiviso ripetutamente nel web, rendendolo molto popolare.


Domande o commenti? Parliamone! 🙂

Condividi o stampa questa pagina
FanClub di John Peter Sloan
Articolo precedente

Do You Speak English? Impara l'inglese con il metodo di John Peter Sloan

Realizzazione Logo a Marsala
Articolo Successivo

Il personal branding: rimanere piccoli per diventare grandi

Leonardo Cascio

Leonardo Cascio

Web developer, web & graphic designer, ed esperto di marketing e comunicazione digitale (e non solo). Lavoro professionalmente dal 1998 e dal 2002 come owner della media agency siciliana LCM Your Global Partner.